News

10 cose da non perdere della Culture Night di Dublino 2023

Culture Night
Scritto da Beatrice Maggi

Con questo articolo Beatrice Maggi inizia la sua collaborazione con Radio Dublino. Romana, è arrivata in Irlanda nel 2022 come ragazza au pair nella contea di Cork. Da quest’anno Beatrice studia Communications al Griffith College di Dublino e passa le sue giornate nella vana speranza di trovare una accommodation decente nella capitale Irlandese per lei e la sua tartarughina Eloise. 


La diciottesima edizione della Culture Night Dublin si svolgerà venerdì 22 settembre 2023. Il programma degli eventi prevede una miriade di attività. La Culture Night è iniziata a Dublino nel 2006 con 40 eventi e da allora si è estesa a tutte le principali città e paesi dell’Irlanda.

Durante la Culture Night, i numerosi luoghi culturali di Dublino aprono le porte fino a sera, con eventi unici programmati appositamente per l’evento annuale. Tutti gli eventi sono gratuit e il programma completo è disponibile qui.

Si stima che nel 2022 circa 742.000 persone hanno partecipato a 1.700 eventi della Notte della Cultura irlandese. Anche se rispetto ad altre capitali europei la Notte Bianca irlandese si svolge prevalentemente nel pomeriggio, quest’anno saranno 19 gli eventi che si svolgeranno dopo le 21 e proseguiranno fino a tarda notte.

Questi sono i 10 eventi che si svolgeranno a Dublino che consigliamo:

Strawberries

Il queer party Strawberries é un evento di musica elettronica che si svolgerà al Meeting House Square con musica Trance, Progressive, house rollers, techno rumblers e Euro House fino a mezzanotte. I DJ della serata saranno Soria alle 22:00, Bull Horris b2b Tadhg K alle 22:35 e Efa O’Neill alle  23:15-mezzanotte. I set musicali attraversano una vasta gamma di generi e ritmi con l’obiettivo di ringiovanire una manifestazione che negli ultimi anni aveva escluso il pubblico piu’ giovane con eventi piu’ legati a famiglie e anziani che a giovani con voglia di divertirsi.

Botanic Gardens Sensory Walk

Le piante che crescono nei nostri giardini e vestono il paesaggio coinvolgono i nostri sensi in una miriade di modi, deliziandoci e incantandoci attraverso colori e profumi, consistenze e sapori. Il Giardino Botanico di Dublino organizza una passeggiata sensoriale fuori orario attraverso i giardini per esplorare il mondo naturale attraverso la vista, il suono, l’olfatto e il tatto.

Culture Night all’Istituto italiano di Cultura

La partecipazione dell’IIC alla Culture Night e’ ricca e si inserisce nell’ambito delle attività dello EUNIC cluster Dublin. Presso l’Istituto il programma prevede: proiezione di 9 cortometraggi italiani – in collaborazione con il Centro Nazionale del Cortometraggio (5pm-8:30pm), Mostra “IRISH IN ITALY” – Letteratura e politica irlandesi in Italia nella prima metà del Novecento (5pm-8pm), “Mandolino Italiano” – Concerto per mandolino con Giulio “Julyo” D’Agostino (6pm-6:40pm), Lezione gratuita e laboratorio coreografico di PIZZICA con Eliana Valentini (7pm-7:40pm), “Farnesina Digital Art Experience – Micromapping” – Spettacolo di videoarte e musica di 14 studi artistici italiani  (8:30pm-9:05pm).

Madams & Myths of Monto – a stroll through James Joyce’s ‘Nighttown’

Nella zona conosciuta come “Monto”, James Joyce ambientò la sezione Nighttown dell’Ulisse, descrivendo una visita di Leopold Bloom ad un bordello gestito da una famigerata “Madam” conosciuta come Bella Cohen. Dalla metà degli anni ’60 dell’Ottocento, “Monto” era considerato il quartiere a luci rosse più famoso d’Europa, controllato da madam Bella Cohen, che sfruttava le prostitute con violenza e denaro, mantenendole in debito per pagare vestiti e alloggio prima di scaricarle. man mano che invecchiavano. Questo tour seguirà (partenze da Butt /Loopline Bridge alle 16 e alle 18) il percorso intrapreso da Leopold Bloom il 16 giugno 1904.

Culture Night At DIAS Dunsink Observatory

L’Osservatorio DIAS Dunsink è il più antico osservatorio astronomico d’Irlanda e un tempo era la casa di uno dei più grandi matematici irlandesi, Sir William Rowan Hamilton. Al giorno d’oggi, gli astrofisici del DIAS studiano le esplosioni solari, cercano nuove stelle e pianeti e esplorano l’universo alla ricerca di oggetti astronomici non ancora conosciuto. Il programma include un tour dell’osservatorio del XVIII secolo e dell’ingegneria vittoriana del South Telescope.

Late Night Jazz At The Complex

La Improvised Music Company (IMC) organizza una serata di jazz a dalle 21:00 con OKO, Tudo Bem e The Jazzabells. I Tudo Bem di Ronan Guilfoyle si ispirano alla musica brasiliana, esplorando il repertorio di Hermeto Pascoal, Tom Jobim e Caetano Veloso attraverso i groove di samba, partido alto, bossa nova e altro ancora. OKO è un gruppo di musica sperimentale, con suoni che passano dai synth a improvvisazioni. La serata si concluderà con una jam session guidata dal gruppo tutto femminile The Jazzabelles.

Try A New Language

La Commissione europea e Languages organizzano “Try A New Language”  con lezioni di prova di 20 minuti offerte in dieci lingue, tra cui cinese, tedesco, ISL, italiano, giapponese, coreano, maltese, sloveno, svedese e ucraino.  Questo evento fa parte del European Culture Trail – EUNIC Ireland (European Union National Institutes for Culture) in collaborazione con la Rappresentanza della Commissione Europea in Irlanda. Tutti coloro che visiteranno la Europe House per le lezioni di prova o uno degli enti culturali europei EUNIC potranno ricevere il timbro relativo all’ente visitato sul proprio “European Culture Trail Passport”con cui visitare quante più istituzioni possibili e partecipare a un sorteggio finale per vincere così interessanti premi.

An Evening Of Music At The City Assembly House

La City Assembly House in South William Street, sede della Irish Georgian Society, ospiterà i musicisti del Conservatorio del TUD nella storica sala Knight of Glin. La sala Knight of Glin è il più antico spazio espositivo appositamente costruito in Irlanda e nel Regno Unito ed è stata costruita nel 1765-66 dalla Society of Artists of Ireland. Questo spazio espositivo ottagonale si basa sulla Tribuna della Galleria degli Uffizi a Firenze ed è il luogo ideale per concerti e recital. Verranno serviti vino e rinfreschi.

Dreams Of Electric Bleep

Gli anni ’90 sono stati un periodo spesso dimenticato, ma eccezionalmente fertile per la musica elettronica in Irlanda. Guidato dall’allora duo dublinese Decal (in seguito diventato il progetto solista di Alan O’ Boyle), nutrito attraverso serate come Phunk City al The Funnel, Model Uno allo Switch nacque un movimento electro irlandese, che generò un’abbondanza di nuove etichette, party e produttori desiderosi di lasciare il segno. Dreams of Electric Bleep rivisita un momento cruciale di sviluppo (1999. -2005), quando gli standard di produzione sull’isola d’Irlanda aumentarono in perfetta sincronia con il collasso dell’industria musicale tradizionale. La lineup della serata, presso The Racket Space, comprende Phil Kieran, Decal, Magnetize, John Braine ed Eliza. L’evento che celebra la musica elettronica irlandese e la cultura dei club inizia alle 21.

Acting For Camera – Workshops

La Gaiety School of Acting organizza un workshop dalle 6:30pm  alle 22pm sulla recitazione di fronte a telecamere. Nel laboratorio teatrale si affronteranno aspetti della recitazione quali il linguaggio corporeo, la luce, come essere credibili di fronte alla telecamera, le differenze tra recitazione sul palco e sullo schermo, l’uso della telecamera e del microfono, l’autoregistrazione e il lavorare con un partner in scena.

Author

Riguardo all'autore

Beatrice Maggi