News

Elezioni Comites 2021

Comites
Written by Redazione

Tutti gli italiani iscritti all’AIRE residenti in Irlanda saranno chiamati a votare per le elezioni dei Comitati degli italiani all’estero (Com.It.Es.), che si terranno quest’anno. Istituiti nel 1985, i Comites sono organismi rappresentativi della collettività italiana, eletti direttamente dai connazionali residenti all’estero in ciascuna circoscrizione consolare ove risiedono almeno tremila connazionali iscritti all’AIRE. I Comites rappresentano la collettività italiana nei rapporti con le rappresentanze diplomatico-consolari e operano per l’integrazione della comunità italiana residente nel Paese straniero in cui si trovano.

ComitesI Comites sono composti da 12 membri o da 18 membri, a seconda che vengano eletti in Circoscrizioni consolari con un numero inferiore o superiore a 100 mila connazionali residenti, quali essi risultano dall’elenco aggiornato dei cittadini italiani residenti all’estero. Oltre ai membri eletti di cittadinanza italiana, possono far parte del Comitato, per cooptazione, cittadini stranieri di origine italiana in misura non eccedente un terzo dei componenti il Comitato eletto (4 o 6 componenti). A seguito delle elezioni dell’aprile 2015, operano oggi 101 Comites elettivi a cui si devono aggiungere 5 di nomina consolare. I Comitati sono così diffusi: 47 si trovano in Europa, 42 nelle Americhe, 10 in Asia e Oceania e 7 in Africa.

Le funzioni dei Comites

  • Coopera con l’autorità consolare nella tutela dei diritti e degli interessi dei cittadini italiani residenti nella circoscrizione consolare;
  • Segnala all’autorità consolare del Paese ove il Comitato ha sede le eventuali violazioni di norme dell’ordinamento locale, internazionale e comunitario che danneggiano cittadini italiani, eventualmente assumendo, nei limiti consentiti dallo stesso ordinamento, autonome iniziative nei confronti delle parti sociali;
  • Esprime pareri sulle iniziative che l’autorità consolare intende intraprendere nelle materie del primo punto, e formula proposte proprie;
  • Esprime parere obbligatorio, entro trenta giorni dalla richiesta, sulle documentate richieste di contributo che enti e organismi associativi, che svolgono attività sociali, assistenziali, culturali e ricreative a favore della collettività italiana, rivolgono al Governo, alle regioni ed alle province autonome;
  • Attraverso studi e ricerche contribuisce  ad individuare le esigenze di sviluppo sociale, culturale e civile della comunità di riferimento;
  • Promuove, in collaborazione con l’autorità consolare, con le regioni e con le autonomie locali, nonché con enti, associazioni e comitati  operanti nell’ambito della circoscrizione consolare, opportune iniziative nelle materie attinenti alla  vita sociale e culturale, con particolare riguardo alla partecipazione dei giovani, alle pari  opportunità, all’assistenza sociale e scolastica, alla formazione professionale, al settore ricreativo, allo sport e al tempo libero.

Cosa fanno i Comites

Come si compongono i Comites?

Il Comites di Dublino è composto da 12 membri essendo la circoscrizione consolare inferiore a 100.000 connazionali residenti. Oltre ai membri eletti di cittadinanza italiana, possono far parte del Comitato cittadini stranieri di origine italiana, in misura non eccedente a un terzo dei componenti eletti.  Ogni Comitato elegge un Presidente ed un Esecutivo composto da un numero di membri non superiore ad un quarto dei suoi componenti. Per le sue funzioni, il Comitato istituisce commissioni di lavoro, nelle quali possono essere chiamati a far parte anche esperti esterni.

Come si svolgono le sedute dei Comites? 

Le sedute del Comitato sono pubbliche. La pubblicità è assicurata anche mediante pubblicazione dei resoconti sull’Albo consolare e comunicazione ai mezzi di informazione locali. Alle sedute del Comitato, oltre ai membri eletti, possono partecipare il capo dell’Ufficio consolare e i membri del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE), senza diritto di voto e, a titolo consultivo in relazione agli argomenti in esame, esperti esterni.

Quando si votano i Comites?

I Comitati rimangono in carica per cinque anni e vengono eletti direttamente dai connazionali residenti all’estero. I membri dei Comites. sono volontari e non percepiscono remunerazione per le loro attività, e sono eletti per un massimo di due mandati. Gli attuali Comites sono in carica dal 2015, mentre la data delle prossime elezioni dei Comites è stata fissata per il 3 dicembre 2021.

Chi può votare?

A questo appuntamento elettorale potranno partecipare gli elettori, in possesso dei requisiti di legge per l’elettorato attivo, residenti e iscritti all’AIRE nella circoscrizione consolare da almeno 6 mesi (rispetto alla data delle elezioni). Tuttavia, a differenza di quanto non avviene per le elezioni politiche, per poter essere ammessi al voto è necessario manifestare la propria volontà all’Ufficio consolare avendo fatto pervenire le domande di iscrizione nell’elenco elettorale presso l’Ufficio consolare di riferimento almeno trenta giorni prima della data stabilita per le elezioni. I Comites sono eletti direttamente dai connazionali residenti all’estero in ciascuna circoscrizione consolare ove risiedono almeno tremila connazionali.

Come si vota?

Il voto si svolge per corrispondenza, ma – a differenza delle elezioni politiche e dei referendum – il plico elettorale viene spedito SOLTANTO agli elettori che abbiano presentato espressa richiesta di iscrizione nell’elenco elettorale per le elezioni dei Comites, almeno trenta giorni prima della data stabilita per le votazioni.

Per ricevere il plico elettorale l’elettore deve quindi richiedere al proprio consolato di riferimento di essere iscritto nell’elenco elettorale, ENTRO E NON OLTRE IL 3 NOVEMBRE 2021. I cittadini italiani residenti all’estero e iscritti AIRE possono iscriversi sin da ora nell’elenco elettorale del proprio consolato attraverso il portale dei servizi consolari Fast-It, a questo link: https://serviziconsolari.esteri.it/ScoFE/index.sco selezionando la funzione dedicata alle elezioni: “Domanda di iscrizione nell’elenco elettorale per le elezioni dei COMITES”. La procedura sul portale Fast-It sarà interamente guidata e tutta digitale, per una massima rapidità e sicurezza.

In alternativa, il cittadino potrà far pervenire il modulo per l’iscrizione nell’elenco elettorale per le elezioni dei COMITES inviandolo per email al Consolato di Dublino insieme a copia del documento d’identità, comprensivo della firma del titolare. E’ possibile inviare la richiesta per posta ordinaria (cartacea), PEC e posta elettronica ordinaria allegando copia di un documento d’identità o presentandosi di persona all’Ufficio consolare di riferimento.

Chi può essere eletto?

Sono eleggibili i cittadini italiani residenti nella circoscrizione consolare e iscritti all’AIRE, e candidati in una delle liste presentate, e che siano in possesso dei requisiti per essere candidati alle consultazioni elettorali amministrative. La candidatura è ammessa soltanto in una circoscrizione e per una sola lista. I connazionali possono organizzarsi autonomamente per formare liste di candidati composte da persone che godono della loro fiducia, tra le quali verranno poi eletti i membri dei Comitati. Ogni lista, per essere ammissibile, dovrà essere sottoscritta da un certo numero di elettori, con firma autenticata.

In particolare, ogni lista dovrà recare almeno cento firme autenticate per le circoscrizioni consolari con meno di 50.000 iscritte all’AIRE, e almeno duecento firme autenticate per le circoscrizioni con più di 50.000 iscritti all’AIRE. Le liste dovranno essere consegnate all’Ufficio elettorale del Consolato dai promotori di lista, tra il ventesimo e il trentesimo giorno dalla data di indizione delle elezioni.  Per sottoscrivere una lista è necessario non essere uno dei suoi candidati, ed essere in possesso dei requisiti per essere un elettore. Le firme che compaiono in più liste sono considerate nulle.

Ai sensi dell’art. 5 L. 286/2003, sono eleggibili i cittadini italiani residenti nella circoscrizione consolare e candidati in una delle liste presentate, purché iscritti nell’elenco degli elettori ed in possesso dei requisiti per essere candidati alle consultazioni elettorali amministrative. La candidatura è ammessa solo in una circoscrizione consolare e per una sola lista. Le liste sono formate da un numero di candidati almeno pari al numero dei membri del Comitato da eleggere e comunque non superiore a 16 per il Comites di Dublino composto da 12 membri.

Per sottoscrivere le liste dei candidati è necessario essere in possesso dei requisiti per poter votare (es.: iscrizione AIRE, residenza in questa circoscrizione consolare da almeno 6 mesi rispetto alla data delle elezioni).

About the author

Redazione