News

Good bye and good luck. Ci sentiamo nella prossima stagione

Good Luck & Good Bye
Written by Maurizio Pittau

Questa stagione di Radio Dublino è finita. La sesta. La stagione più complicata e difficile da gestire. Ci siamo adattati. Non potendo andare negli studi radio abbiano fatto per due mesi dirette in livestreaming e per altri due mesi puntate pre-registrate da casa. La quarta edizione dell’Italian Fusion Festival è andata online.

Siamo ancora vivi e pronti a tornare. Ora ci aspetta la migliore delle estati possibili: questa. Se un male che accade nel mondo non accadesse, non sarebbe più questo mondo. Si sarebbe già estinto. O non sarebbe mai potuto esistere. Questa specie d’estate, invece, esiste. E la ricorderemo. È una pagina sottolineata. Nel suo modo unico: memorabile.

Qualcuno di noi espatriati sfiderà il virus e prenderà aerei munito di mascherina. Altri si avventureranno in lunghe attraversato dell’Europa in nave e treno. Molti di noi impareranno una nuova parola “Staycation”. Quando siamo andati a Bray invece che in Veneto e non abbiamo avuto rimpianti. Phoenix Park per la Sicilia. Quattordici gradi invece che quaranta. Con meno traffico. Ascoltando Karaoke e Guantanamera di Alessandra Amoroso, ma anche con tutta la musica irlandese a disposizione.

Una estate particolare. Con la Champions a Ferragosto. Il Cagliari che batte la Juventus. Cate Blanchett a settembre. Gli Emmy a Watchmen. Quando c’è stata la grande coalizione irlandese. Ricostruito un ponte. Lasciato in pace la Luna e titillato Giove. Quando abbiamo contato le morti, ma di più hanno contato le vite, nere o bianche.

E’ stato un periodo difficile per gli expats. Qualcuno di noi ha perso il lavoro per la pandemia, magari scoprendo la fortuna di vivere in un paese in cui il welfare funziona rispetto alla decadente Italia. Altri, forzati a rimanere, non vedono l’ora di ritornare in patria.  Noi speriamo di avervi fatto compagnia in questi strani tempi. Ringrazio tutta la redazione di Radio Dublino per lo sforzo fatto in emergenza, e in particolare i registi di questa stagione Silvana, Giuseppe, Piero, Valentina e Grazia, che con me hanno sostenuto il progetto con dedizione, sforzo e passione.

È stata la “mano di Dio”, ci assicurano Paolo Sorrentino e Gottfried von Leibniz. Poi, inevitabilmente, ci aspettiamo grandi cose dall’autunno. Che Zanardi si svegli. Che torni Zaky e parta Trump. Che in Irlanda smetta di piovere. Che se ne vada il virus e arrivi un nuovo miracolo celtico. Che riaprano i pub di Dublino e che sia sicuro immergersi nel loro ventre caldo.. Qualunque cosa accada, sarà il migliore degli autunni possibili. Noi torniamo a Settembre.

Maurizio Pittau
Direttore Radio Dublino

🎙Podcasts: https://www.mixcloud.com/RadioDublino/

💥Italian Fusion Festival 2020: https://youtu.be/jdFROzhp1P4

🌈Radio 40ena: https://www.radiodublino.com/2020/06/02/radio-dublino-incontri-sui-social/

About the author

Maurizio Pittau