Eventi News

Video e Commenti della Serata Evento: Corto. Italy and Ireland in a Shapshot

Written by Gaia Garofalo

Può una radio rendersi non solo promotrice, ma organizzatrice stessa di uno Short-Film Competition? Come direbbero Maurizio Pittau, direttore e creatore di Radio Dublino e dell’Italian Fusion Festival, e Giuseppe Crupi, curatore della short film competition all’interno del festival, una radio italiana all’estero non solo può, ma ha anche il dovere morale di generare valore e mettere in connessione i talenti “espatriati” con la comunità ospitante.

C’è infatti, chi ancora parla di “Cervelli in Fuga”, come di un caso, un numero, una statistica e chi, invece, aprendosi al mondo delle opportunità, preferisce superare il concetto di “cervelli” o di “fuga” e parlare di “talenti in transizione”, a cui dare un volto, una storia, e forse quello che più è mancato loro dall’Italia: un riconoscimento.

Per anni, infatti, Radio Dublino ha avuto modo di seguire questi giovani talenti (registi, storyteller, compositori, videomaker, attori), italiani e non, durante le dirette radio. Come nei migliori salotti di casa, sono nate delle sinergie, delle collaborazioni che hanno portato alla luce diverse storie. Storie come quelle di Chiara Viale, Sefora Castro, Max Boccalari e Maria Fiorentini a cui Radio Dublino non ha voluto dare solo voce ma spazio al loro estro e duro lavoro, grazie all’evento “Corto. Italy and Ireland in a snapshot“.

Quello di ieri sera, all’ Istituto Italiano di Cultura – Dublino non è stato solo un momento di promozione dei registi e attori italiani e irlandesi ma una di quelle sperate e rare occasioni in cui la cultura riesce a mettere tutti d’accordo.

Video Credits: Silvana Benedetto

Ph. Credits Alessandra Luppino

About the author

Gaia Garofalo